Category Archives: Tecnologia

I giochi della PlayStation sul Sony-Ericsson Satio?

sony ericsson satio

Questa notizia sa di bufala. Lasciata da alcuni portati con titoli enfatici e abbondanza di punti esclamativi, nella migliore delle ipotesi si tratta del solito sfruttamento di un marchio consolidato (per vendere poi qualcosa di totalmente diverso). Il Sony Ericsson Satio, dotato di acceleratore grafico 3D, punterà sicuramente sui videogames, ma dubito che saranno quelli della PlayStation. Per non parlare della nuova carta r4 per ds ultima diaboleria per permettere di cumulare giochi e boicottare coloro che li vendono, altro elemento in forte contrasto con la Playstation.
I motivi sono semplici. Tralasciando il fatto che i giochi per PS vengono distribuiti su supporti UMD (a parte quelli pirata), l’hardware del Satio è completamente diverso: video con risoluzione differente; controlli non presenti sul cellulare (come si potrebbero configurare i tanti pulsanti della PS); processore e componentistica interna diversi…

Insomma, basta dire più semplicemente (e onestamente) che il Satio potrà contare su alcuni adattamenti dei giochi per la PlayStation, e che se un domani verrà commercializzato un prodotto convergente si tratterà di qualcosa di completamente nuovo.

Videoprova dell'HTC Touch HD

Il sito Telefonino.net pubblica la videoprova, suddivisa in due parti, del nuovissimo HTC Touch HD, distribuito in Italia da TIM. Ciò che questa recensione fa emergere in maniera abbastanza chiara è la relativa assenza di difetti nell’ultimo nato della multinazionale taiwanese. Molto buono lo schermo (non sarebbe male poter valutare una comparazione “all’aperto” con quello dell’iPhone), nonostante la limitazione del 65.000 colori imposta dal sistema operativo. Esteticamente ci troviamo di fronte a quanto di meglio possa trovarsi oggi sul mercato. Il sistema operativo, infine, sembra sufficientemente veloce e reattivo.
Quindi nessun difetto. A meno che non si voglia considerare tale la presenza di windows mobile 6.1, che nonostante l’interfaccia personalizzata in modo da favorire l’interazione con le dita, non permette ancora una user experience simile a quella di un iPhone o di un HTC Dream.

Video Unboxing del Black Berry Storm

Il sito boygeniusreport.com mostra l’unboxing dell’imminente Black Berry Storm, il device touch screen di RIM, sicuro oggetto del desiderio di tutti quelli utenti aziendali attirati dalla tecnologia e dal richiamo fashion dell’iPhone, ma che mai rinuncerebbero alla praticità del collaudato sistema di messaggistica della multinazionale canadese.
In realtà il video non mostra granché: oltre al consueto “spacchettamento”, con relativo inventario degli oggetti a corredo, il filmato evidenzia le dimensioni relativamente contenute dello Storm, l’aspetto complessivamente elegante e le proporzioni leggermente più “tozze” rispetto ai vari iPhone, Omnia, LG Renoir.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=lwfAXISIrwg&color1=0xb1b1b1&color2=0xcfcfcf&hl=en&fs=1]

Presentato alla stampa l'Xperia X1

Sony Ericsson si è finalmente decisa a presentare alla stampa e a commercializzare l’Xperia X1. Quello che dovrebbe essere il device di punta della casa nipposvedese, il primo ad essere dotato del sistema operativo Windows Mobile, arriva a 8 mesi di distanza dalle prime immagini ufficiali. E questo è il suo difetto principale. Nel mondo della tecnologia mobile 8 mesi sono un’era geologica. Si pensi che 8 mesi fa l’iPhone non era 3G, i prodotti di punta di HTC avevano schermi con risoluzione QVGA e solo Nokia, con l’N95 8 Gb, poteva vantare un prodotto tecnologicamente non troppo distante dai top di gamma attuali.
Non fraintendeteci, l’Xperia X1 rimane comunque un ottimo prodotto, con soluzioni tecnologiche ai vertici della categoria: schermo WVGA da 3″ (800 x 480 px), connettività 3,5G (HSDPA+HSUPA); Bluetooth 2.0 + Wi-Fi; Interfaccia a Panels; tastiera slide; dimensioni contenute.
Il sensore fotografico è un “normale” 3,2 mpx con autofocus. Il browser Opera è precaricato (non è necessario acquistarlo) e nella versione no brand da 649 € dovremmo trovare il software GPS e le mappe Garmin. A proposito di prezzi, i 649 € della versione non brands e i 629 di quella marchiata TIM sono, tutto sommato, abbastanza contenuti e in linea con la qualità del prodotto.
Infine il design: gradevole, con ottime finiture, ma vecchio di una generazione. Distante dall’eleganza degli ultimi HTC e dalla qualità dell’iPhone.



Recensione dell'HTC G1 Dream


Il sito Cellulari.it pubblica una lunga recensione del terminale di fascia alta HTC G1 Dream, universalmente conosciuto come il primo dispositivo ad utilizzare Android, il sistema operativo open source di casa Google.
L’articolo, benché dettagliato, aggiunge poco rispetto a quanto già si sapeva, e giunge a una conclusione simile all’idea che anche noi ci siamo fatti di questo dispositivo: è uscito troppo presto. Se HTC e Google avessero aspettato qualche mese, alcuni difetti sarebbero stati corretti e altre caratteristiche implementate (il player video ora assente, il bluetooth stereo, tecnologia d’insieme più evoluta). Per concludere: ottimo dispositivo, ma se ad uscire con Andorid fossero stati l’HTC Touch Pro o HD, bè, l’esito della guerra con l’iPhone sarebbe stato molto più incerto.

Unboxing e videoprova dell'HTC Touch HD

Il sito technophone.it ha pubblicato l’unboxing dell’HTC Touch HD brandizzato TIM. Tante le immagini pubblicate, pertanto vi consigliamo di dare uno sguardo all’articolo (qui). Dello stesso autore la videoprova sotto riportata, mentre ciò che ci sembra interessante segnalare sono le pesanti personalizzazioni derivanti dalla brandizzazione TIM, segnalate anch’esse dall’autore di technophone.it (qui l’articolo completo):

  • La mancanza del player standalone YouTube
  • L’ impossibilità di impostare una home page personalizzata del browser
  • La mancanza di un Wizard per le impostazioni di rete
  • L’ impossibilità di eliminare nel TAB programmi le applicazioni TIM
  • La non rotazione della tastiera QWERTY durante la scrittura dei messaggi ed Email

Inspiegabile l’ultimo punto, e abbastanza criticabili le altre scelte dell’operatore di telefonia mobile nostrano. Siamo sicuri che con un po’ di smanettamenti non sarà particolarmente difficile bypassare le pesanti personalizzazioni di TIM…

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=jZ4LYsh4Hr8&rel=0&color1=0x402061&color2=0x9461ca&hl=it&fs=1]

Confronto tra cameraphone con sensore fotografico da 8 Mpx

Il sito gsmarena.com pubblica una interessante comparativa tra i quattro cellulari che possono vantare la presenza di un sensore fotografico da 8 megapixel: il Sony-Ericsson C905, il Samsung Innov8 i8510, il Samsung M8800 Pixon e l’LG KC910 Renoir.
L’ariticolo è veramente curato e completo, pertanto ci riproponiamo di approfondirne la lettura nei prossimi giorni. Ciò che tuttavia ci preme anticipare è il giudizio relativo alla qualità delle immagini: il vincitore sembra essere il Samsung Innov8 i8510, mentre il Sony-Ericsson C905 è quello con la migliore interfaccia e con il più ricco corredo di funzioni dedicate alla sezione fotografica.
Dei due touch screen, il Samsung è quello con le migliori doti fotografiche, mentre l’LG è quello con l’interfaccia migliore.

Fonte: www.gsmarena.com

Pibblicata una nuova videorecensione del Nokia N82


L’amico Batista70, collaboratore del celebre sito cellularmagazine.it, ha pubblicato una videorecensione del Nokia N82.
Ciò che abbiamo trovato interessante tra le cose dette da Batista è l’affermazione relativa alla qualità degli scatti fotografici, secondo lui superiore a quella della sua fotocamera digitale da 6mpx. E se lo dice lui, noi ci crediamo senza esitazioni.
Ora, non sappiamo quale sia la fotocamera digitale alla quale Batista si riferisce, tuttavia siamo abituati a considerare le foto scattate con i cellulari sempre e comunque inferiori a quelle che possiamo ottenere utilizzando una qualsiasi macchina fotografica digitale, anche economica. La dimensione ridotta delle ottiche di un cellulare, nonostante i molti megapixel a disposizione, normalmente non consente di catturare luce sufficiente per ottenere foto di qualità.
Evidentemente Nokia, in questo caso, ha fatto le cose veramente bene.

Asus Eee PC 901 Go: finalmente un eeepc con modem incorporato

Da qualche tempo abbiamo volutamente trascurato le news relative a netbook (e Eee PC di Asus in particolare) in quanto, esauritasi l’euforia derivante dall’irruzione sul mercato di questa categoria di prodotti, in rete hanno preso a circolare notizie relative a dispositivi sempre più uguali tra di loro e con caratteristiche ormai fin troppo allineate.
Ad interrompere la monotonia di comunicati, prove e presentazioni fotocopia, ci ha pensato Asus, azienda a cui spetta il merito di aver lanciato la moda dei portatili low cost e che pertanto ha la responsabilità di tenere alta l’attenzione su questi piccoli concentrati di tecnologia a disposizione di tutte le categorie sociali.
L’Asus Eee PC 901 presenta finalmente una caratteristica che smanettoni dell’hardware avevano già implementato autonomamente smontando e rimontando il primo, mitico, Eee PC 701: il modem HSDPA interno.
Accessorio già appannaggio di Notebook di fascia alta, nei netbook costruiti da Asus il modem è sempre stato una scomoda e antiestetica appendice USB da portare nella borsa o, in mancanza di questa, nelle tasche dei pantaloni o del giubbotto.
Da oggi, con il 901 e con tutti gli altri Eee PC ai quali seguirà la sigla GO, avremo una cosa in meno da portarci in giro e una comodità in più a corredo del nostro netbook preferito (opinione soggettiva, ovviamente, anche se abbiamo argomenti per motivarla).
Lungi da noi dal fare pubblicità a un’azienda che certo non ne ha bisogno e che forse ne fa anche un po’ troppa (facessero come Apple: poca pubblicità ma tanta fiducia e tanto passaparola da parte dei clienti affezionati), TIM ha ovviamente annoverato tra le proprie offerte il 901 GO con tanto di abbonamento per la navigazione internet. Ognuno faccia le proprie valutazioni e giudichi da solo l’economicità di tali operazioni.


Recensione e videoprova del Sony Ericsson C905

Il sito Telefonino.net pubblica recensione e video prova del C905, cameraphone con sensore da 8 Mpx di Sony Ericsson. Video e recensione sono completi e ben realizzati, come da tradizione di Telefonino.net, pertanto ci limitiamo ad aggiungere le nostre considerazioni.
Il dispositivo risulta buono un po’ in tutti i suoi aspetti. Ovviamente molto buona la fotocamera da 8 Mpx. Sarebbe interessante una comparazione con il Samsung Innov8, che sembra leggermente superiore nella qualità degli scatti.
Pregio è difetto di questo cellulare è l’assenza, rumorosa, di un sistema operativo evoluto. Tuttavia Sony Ericsson ha pensato bene di dotare il dispositivo di tutte le funzioni e i software necessari: GPS, Radio, lettori multimediali vari, giochi, interazione con l’accelerometro, ecc.
Insomma, un prodotto top di gamma costruito intorno a un sensore fotografico evoluto. Aggiungiamo che, finalmente, Sony Ericsson è riuscita a commercializzare un dispositivo evoluto in tempi brevi, a pochi mesi dalle prime indiscrezioni e spy shot. Speriamo che questo sia un buon viatico per il futuro e che non si debbano ripetere le infinite alle quali la casa nippo svedese ci ha abituato (come per l’Xperia X1 e per il fantomatico P5i Paris).

Fonte: Telefonino.net