Ling Ma, Febbre

Ottimo, sorprendete romanzo d’esordio questo Febbre, della giovane scrittrice cinoamericana Ling Ma.
Scritto prima della pandemia da corona virus, Febbre descrive un mondo pre e post apocalittico molto simile a quello che abbiamo tristemente imparato a conoscere.
Una pandemia generata da una febbre cinese – la “Febbre di Shen”, di probabile origine fungina – trasforma gli infetti in zombie. Non si tratta tuttavia degli Walking Dead cannibali ai quali cinema, tv, fumetti e best seller assortiti ci hanno abituato. Gli zombi immaginati da Ling Ma sono persone che, una volta contratta la malattia, iniziano a manifestare sintomi simili all’Alzheimer, fino a sprofondare progressivamente in una sorta di stato ipnotico in cui ripetono all’infinito alcuni gesti tipici della loro quotidianità (preparare la cena e apparecchiare la tavola, ad esempio), finché il loro corpo si consuma definitivamente e smette di “funzionare”.

febbre, Ling MaLa protagonista, Candance Chen, è una millennial figlia di immigrati cinesi e cresciuta nella New York del ventunesimo secolo, metropoli sapientemente descritta e resa coprotagonista delle vicende narrate nel libro. Perfettamente integrata nel contesto economico, sociale e culturale della Grande Mela, Candance racconta in prima persona le sue esperienze – di matrice evidentemente autobiografica – prima e durante la pandemia, le sue amicizie, i suoi amori e le sue avventure sessuali, il rapporto coi genitori. E la carriera, che cercherà di salvaguardare fino alla fine, mentre la situazione progredisce inesorabilmente verso un drammatico punto di non ritorno, quando si troverà costretta a unirsi a un gruppo di sopravvissuti, capitanati da un leader animato da una visione dei fatti di matrice religiosa, fondamentalmente estremista.
Ottima lettura, a tratti ironica, con una protagonista che da subito suscita empatia nel lettore. Bellissime le descrizioni di New York, dei suoi locali, dei ristoranti, dei rapporti umani e lavorativi. Un romanzo finalmente originale e ben scritto, con un finale forse un po’ debole, ma comunque evocativo. Gran bella scoperta.

Link per l’acquisto su AMAZON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.