Il campo, Incipit

BReVIAUTORI - Volume 1AGGIORNAMENTO 20.05.2016: Ecco qua! Questa a sinistra è l’antologia che contiene il racconto Il Campo. Il Libro, edito dal sito “visaul-letterario” BraviAutori.com, è acquistabile su Amazon sia in versione cartacea che su ebook.

AGGIORNAMENTO 12.03.2016: Il racconto presentato per la selezione Brevi Autori (vedi sotto) è stato approvato per la pubblicazione… Se e quando verrà portata avanti…

AGGIORNAMENTO 01.02.2016: Ho presentato il racconto al concorso BreviAutori, indetto dal forum del sito BraviAutori.com. Speriamo bene…

Ho scritto “Il campo” mentre aspettavo l’esito per “Twentyfourtwelve“, testo presentato per l’antologia 365 Racconti di Natale e poi selezionato per la pubblicazione. Così questo racconto mi è, per così dire, avanzato. La storia si ispira pesantemente a una sequenza del film drammatico “La chiave di Sara”, che ho visto in quei giorni, da me riproposta in chiave natalizia. A mio modo di vedere si tratta di un buon racconto, probabilmente di qualità superiore rispetto a quello pubblicato nell’antologia. Poco male, vedrò di presentarlo prima o poi per qualche altra selezione.

Incipit
Un sottile velo di neve aveva imbiancato i tetti delle baracche.racconto il campo
Da alcune notti diversi abitanti del borgo si avvicinavano alla recinzione con l’intendo di lanciare, oltre il filo spinato, qualche frutto o del pane fresco. Ad attenderli quei pochi bambini che riuscivano ad eludere la sorveglianza o, sempre più spesso, una squadriglia di guardie armate.
Quel giorno la piccola Michal era rimasta nascosta nella latrina. Infreddolita e rannicchiata in mezzo alla lordura, aspettava l’arrivo della notte per poter mettere in opera il suo piano.
Al calare delle tenebre era sgattaiolata fuori, per poi infilarsi in un interstizio sotto un cumulo di assi di legno accatastate lungo la recinzione.

Scrutando al di fuori del campo aveva visto qualcosa muoversi tra i cespugli. Sperava che almeno questa volta la prepotenza dei bambini più grandi non le avesse impedito di mettere qualcosa nello stomaco.
Quella notte il numero delle guardie era insolitamente esiguo…

Se sei interessato alla pubblicazione del racconto, contattami tramite questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *