Previsioni sull’iPhone 6s

iPhone 6c ConceptVisto che il sottotitolo di questo blog recita “il mio blog su lettura, scrittura, opinioni e tecnologia…”, vedrò con questo articolo di rispolverare l’argomento evidenziato in grassetto, in memoria dei bei vecchi tempi, quando da queste parti si facevano 1000 utenti unici al giorno parlando di cellulari e regalando sfondi, temi e suonerie.
Peccato che la minaccia di una causa di copyright trolling mi ha costrinse a chiudere baracca e burattini… e a ridimensionare di un buon 99% il traffico sul sito.
L’oggetto dell’articolo è in puro stile fanboy, categoria alla quale non appartengo, ma che spesso gli utenti Apple si sentono affibbiare da… tutti gli altri (soprattutto nerds smanettoni su Linux e geek fanatici di Android).
Ora, per non farla troppo lunga, e per chiudere finalmente questa lunghissima introduzione (ah, la nostalgia!), passo subito al dunque: di seguito metterò per iscritto quelle che sono le mie previsioni sulle novità che verranno introdotte nel prossimo iPhone 6s, in uscita per Agosto/Settembre 2015. Iniziamo…

Nuovo sensore fotografico
Hai voglia a dire che bigger is better, riferito ai pixel. Anche se la cosa ha un suo fondamento, soprattutto riguardo il rumore a bassi valori di ISO, bisogna rassegnarsi a dare retta al dio marketing, e nel 2015 non si può più prescindere da un aumento della risoluzione, ferma a 8Mpx fin dai tempi dell’iPhone 4s. In molti prevedono un aumento fino a 12Mpx, che sarebbe il minimo. Secondo me ci si può spingere fino 16Mpx o addirittura 20Mpx, risoluzioni alla portata di Sony, fornitore di Apple per i sensori fotografici.

2 Gb di RAM
Non c’è bisogno di motivare questa cosa. A livello di costi, l’aumento della RAM a 2Gb comporterebbe un aggravio per Apple di pochi spiccioli, quindi perché non farlo?

Processore > 2 Core
L’iPhone usa un sistema operativo fortemente ottimizzato per l’hardware impiegato, che include l’architettura a 64 bit e l’utilizzo di alcuni coprocessori che sgravano il processore principale da tutta una serie di operazioni che intaccherebbero le prestazioni complessive. Per questo motivo il sistema appare molto più reattivo e stabile di altri dispositivi, sulla carta ben più “attrezzati”. Detto questo, per far girare in background un elevato numero di app e migliorare il multitasking SERVONO più core nella CPU. Due core sono davvero il minimo sindacale, e l’introduzione di una CPU con un maggior numero di unità di calcolo sarebbe davvero un bel colpo. Tuttavia, credo che tale caratteristica non verrà introdotta prima dell’avvento dell’iPhone 7.

iPhone 6c
Su questo punto sono un po’ indeciso. O sparirà l’iPhone 5s in favore di un 5c con touch ID e stesso hardware del 5s, oppure verrà introdotto un 6s con scocca posteriore in policarbonato, stesso hardware del 6 e stesso schermo da 4,7. Oppure non cambierà nulla, e avremo a disposizione per l’acquisto iPhone 6s/6s Plus, iPhone 6/6 plus, iPhone 5s/5c. Probabile la scomparsa dei modelli da 16Gb tra gli iPhone 6/6s/Plus, e la possibile introduzione del modello da 32Gb.

Varie ed eventuali
Cose che già si sanno: alluminio della scocca di qualità maggiore, miglioramento delle prestazioni WiFi, ottimizzazioni varie. Dubito invece che verrà introdotto il Fource Touch visto sull’Apple Watch, anche perché secondo me sarà una delle novità principali dell’iPhone 7, o di una prossima evoluzione dell’iPad (magari quello da 12″). Per il vetro in zaffiro vale grossomodo lo stesso discorso.

Caratteristica X
Si tratta di quella novità tecnologica che nessuno è in grado di prevedere, e che Apple spesso tira fuori dal cilindro, con gran scorno da parte dei competitors. Dubito che sull’iPhone 6s vedremo qualcosa di veramente innovativo, mentre lo do quasi per scontato sull’iPhone 7. Staremo a vedere.

Immagine utilizzata per l’articolo prelevata dal sito www.macrumors.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *